Sono nato e cresciuto a Prato, in Toscana, dove sono rimasto fino a 29 anni, quando mi trasferii a New York. Era il 1997, cinque anni dopo che l’Italia fu consegnata di fatto nelle mani degli oligarchi padroni del mondo, che feci il mio primo giro di boa.

Dopo un paio di anni il livello del mio inglese mi permise di ricoprire ruoli manageriali in aziende di marketing e produzioni multimediali, da dove poi ho avuto la possibilità di crescere fino a ruoli direzionali in multinazionali e nel media conglomerate.

Amante della verità fino ad un livello di incoscienza, ad un certo punto feci della fine della tana del Bianconiglio la mia meta primaria. Ci sono voluti 10 anni, ma ci sono arrivato. Quello che ho scoperto sono cose che non si possono dire, perché ancora la gente non è pronta per un certo ammontare di verità, ritenute scomode, oltre che pericolose.

Nel 2017, dopo vent’anni, il secondo giro di boa, con l’obiettivo di contribuire al risanamento degli equilibri nella distribuzione della ricchezza nella mia regione, la Toscana. Ho deciso di mettere le mie competenze e risorse a disposizione delle piccole e medie imprese e dei giovani, attraverso progetti imprenditoriali, attraverso un’agenzia di consulenze e attraverso un’academy per la formazione imprenditoriale (e non solo).