Chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo? Le tre domande che l’uomo si pone da sempre, hanno una risposta ben precisa, una risposta conservata molto gelosamente da un piccolo gruppo di persone che hanno in pugno il mondo e tutto quello in esso contenuto, tu compreso. La risposta a queste domande è il segreto del successo.

Il successo è il progressivo realizzarsi di un valido ideale o di un valido obiettivo.
Loro hanno un progetto di gran valore a cui stanno lavorando da più di cent’anni, e ci stanno lavorando seguendo ideali validi. Il loro progetto è il dominio del mondo e i loro ideali sono contro l’umanità.
Hanno trasformato il mondo in un cesso e hanno trasformato la vita di miliardi di persone in un inferno. Tutto questo senza che nessuno si accorgesse di nulla.

Mi chiamo Gabriele Cripezzi, sono un imprenditore pratese che per gli ultimi vent’anni ha vissuto a stretto contatto con i padroni del mondo, le personcine psicopatiche con manie di dominio di cui sopra. Sono tornato in Italia dopo aver lavorato per loro per circa 15 anni, tempo a me necessario per arrivare alla fine della tana del bianconiglio. In questi anni ho scoperto cosa si cela sotto le loro apparenti buone intenzioni e ho intenzione di dire tutto perché se non reagiremo in fretta, molto presto saremo tutti fottuti.

Abbiamo perso il controllo delle nostre vite e dobbiamo rimpossessarcene.
E un impresa molto difficile, ma non impossibile.

Partiamo da un concetto: la vita è un impresa e siamo quindi tutti imprenditori.

Il progetto iniziale di tutti, la ragione per cui veniamo al mondo, è la stessa per tutti, ma sono pochissimi quelli in grado di vivere secondo questo progetto e sono ancora meno quelli in grado di portarlo a compimento. Prosperità e libertà sono le cose a cui ogni individuo ambisce, due obiettivi che causano felicità quando ci rendiamo conto che queste cose le possiamo perseguire. Vivere da uomini liberi prosperando è un diritto sacrosanto di cui la stragrande maggioranza della persone su questa terra è stata privata, inconsapevolmente.

Viviamo in un mondo molto difficile, molto più difficile di quanto lo fosse fino a soli trent’anni fa, ma abbiamo la convinzione che il mondo di oggi sia più facile.
Viviamo un’illusione. Abbiamo facile accesso a cose superficiali e di poco valore che ci fanno sentire ricchi e soddisfatti, mentre invece siamo poveri e insoddisfatti.

Sogniamo ricchezza, successo e amore, le cose con cui moltissimi sono incompatibili.
Il motivo è da ricercare nell’incompetenza e nell’impreparazione su cose di fondamentale importanza come il mondo e noi stessi.

Siamo imprenditori incompetenti, e quindi siamo poveri. Soffriamo, sfruttati e oltraggiati sotto tutti gli aspetti, da parte di coloro che conoscono cose che possono essere ritenute il segreto del successo, la risposta a quelle tre domande: chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo?
La tua salvezza, la salvezza dei tuoi figli, la nostra salvezza, la salvezza dell’umanità è nella risposta a questa domanda.