Siamo vittime di un sistema che punta a schiavizzarci. La soluzione è una sola: passare dal mondo della massa a quello dell’élite. So come si fa, lo stiamo facendo e vogliamo dare l’opportunità ad altri di fare altrettanto.

Il male in questo mondo non è il risultato di un evoluzione naturale, bensì di un piano contro le masse, progettato da alcuni che hanno capito come si sovvertono le società ed i paesi senza che nessuno se ne accorga. Si chiama sovversione ideologica, non richiede bombe e manganelli, ed è di sicuro successo. Questi signori sono i possessori della verità sulla psiche umana, ed hanno investito per decenni per accumulare le risorse necessarie per fare il lavaggio del cervello alle masse, così che queste non si ribellassero dallo stato di schiavitù. Siamo già schiavi, ma nessuno si ribella, perché nessuno si accorge di nulla. Ti fanno pagare una tassa per vivere in casa tua! Capisci?

Non si tratta di un complotto, si tratta di un business plan. Mentre il complotto nasce per causare male al prossimo, il business plan nasce dal principio che “io devo essere più ricco e più benestante di te, di più persone possibile”. Il male è un danno collaterale, non l’intenzione, non l’obiettivo che volevano raggiungere. Poi, negli anni, si sa… il potere da alla testa, ed è finito per diventare perfino un intratenimento per i super potenti che oggi addirittura si divertono ad assistere alla sofferenza altrui. Psicopatici con manie di dominio! Questi sono gli individui che regolano e regolamentano le nostre vite, le vite di miliardi di persone in tutti i paesi del mondo (o quasi), questi sono i governatori del Sistema.

Il motivo per cui siamo poveri, il motivo per cui stiamo diventando sempre più poveri, ogni anno che passa, è perché siamo tenuti lontani dalla verità, in un mondo artificiale fatto di menzogne ed illusione. Illusi su una vita artificiale, che non ha niente a che fare con quella che ognuno di noi avrebbe diritto, fin dalla nascita.  Attraverso le menzogne e l’illusione, ci stanno facendo un culo come una capanna, ci stanno rendendo loro schiavi, senza che nemmeno ce ne accorgiamo. “E’ tutto il risultato del trucco dell’uomo ricco”, ricco di conoscenza, ancora prima che di soldi.

Per quanto lo status attuale sia già molto drammatico, e l’evoluzione della distribuzione della ricchezza lo dimostra, il peggio deve ancora venire, e se non ci muoviamo in fretta, arriveremo al punto in cui non avremo più scampo, il momento in cui verrà dichiarato il Nuovo Ordine Mondiale, il momento in cui la gabbia dei topi si chiuderà e nessuno potrà salvarsi. In una parola sola, potremmo dimenticarci il significato di “prosperità”.

Chi vi scrive è uno che ha passato quasi vent’anni nel mondo élite, uno che conosce nei dettagli il piano criminale contro le masse, uno che ha la competenza per risolvere quello che può essere descritto come il problema più grande della storia dell’umanità da dopo la grande depressione del 1930.

Dall’inizio del 2016 sto lavorando a quello che può essere considerata un’arca di Noè. Da solo non posso fare altro. C’è bisogno del contributo di altri che, in un modo o nell’altro, riescano a partecipare a quel progetto che possiamo chiamare “Salviamoci dal Nuovo Ordine Mondiale facendo milioni di Euro”. Siamo già in sette, più o meno giovani, uomini e donne, padri e madri di famiglia, ognuno con esperienze e competenze diverse, ma tutti accomunati da una cosa essenziale che ci caratterizza e che fa di noi una squadra: la proattività.
Siamo cioè tutti consapevoli che il problema ce lo dobbiamo risolvere da soli, e ci siamo attivati per risolverlo!

Abbiamo bisogno di rinforzi, abbiamo bisogno di salpare con l’arca, al più presto e siamo quindi disposti a condividere la soluzione con altri, senza chiedere nulla in cambio.

Primo passo: IMPRENDITORIA

Il motivo per cui le piccole e media imprese muoiono non è per colpa dell’Equitalia o per colpa dello Stato che tartassa. Il vero problema è l’ingnoranza della stragrande maggioranza di persone (lavoratori autonomi ed imprenditori) in materie come Sistema ed imprenditoria.

Il Sistema è la politica che gestisce tutto e tutti sulla terra, il che significa che se non conosci il Sistema, non conosci il mondo. Se non conosci il mondo, dove vuoi arrivare? Se non conosci il mondo, non arriverai da nessuna parte. Fare business oggi è molto, molto più difficile di quanto lo fosse stato fino a 30 anni fà, prima cioè dell’avvento di quel fenomeno conosciuto come Globalizzazione. Fare soldi è diventato molto più difficile, ma se conosci il Sistema, i risultati che puoi raggiungere in termini di ricchezza e benessere (soldi) è strabiliante, così strabiliante che le persone fanno fatica perfino a crederci quando glielo racconti. Cosa vuoi fare da grande? Lo conosci il mondo? Conosci il Sistema che gestisce la tua vita? No, non lo conosci, e allora non investire, perché perderesti solo tempo, energie e soldi. Hai fatto caso… sempre più gente perde soldi… investono ma non raggiungono risultati. I soldi ci sono e sono tanti, ma se non si conosce il sistema, i soldi li bruci. Questo è quello che sta avvenendo oggi. La gente investe oggi come si faceva trent’anni fa. La gnte pensa di fare, perché magari sa sfruttare le tecnologie, ma in realtà per quanto possano essere bravi a fare soldi, poi lo Stato glieli ruba, con la tassazione. Eccoci che arriviamo all’imprenditoria.

Incompetenza imprenditoriale.

Gli italiani stanno all’imprenditoria come mia nonna sta al salto con l’asta. Ve lo dice uno che ha lavorato per vent’anni nelle Multinazionali, nelle Big Corporations, le aziende eccellenti, le uniche in grado di far soldi e successo. Gli italiani non hanno la minima idea di cosa significhi imprendere a livello di eccellenza, e non saperlo fare significa non avere scampo, contro queste aziende élite che dominano i mercati globali. Siamo ottimi aritigani, siamo grandi menti, abbiamo doti naturali e siamo unici nel mondo in quanto a creatvità ed inventiva, ma non serve più a nulla, perché siamo ignoranti ed incompetenti su materie essenziali oggi per poter competere, crescere e far successo. Abbiamo le risorse naturali più ambite dall’intero pianeta, ma non sappiamo sfruttarle. L’unica speranza per l’Italia è che i cervelli espatriati venti o trent’anni fa, rientrino con le competenze acquisite all’estero. Sono uno di questi, e sono alla disperata ricerca di altri che, come me, amano il proprio paese e capiscono che l’Italia è una miniera d’oro. Se non lo sapete, ve lo dico io. L’Italia è un pozzo di petrolio che vi stanno vendendo come cacca, così che ve ne andrete lasciando tutto a loro, quelli che vi raccontano una marea di cazzate per farvi espatriare.
Siamo molti, ma siamo tutti sparsi in giro per il mondo, consapevoli delle potenzialità del nostro paese. Ci stanno bombardando di propaganda contro l’Italia perché vogliono rimpiazzarci con manovalanza a basso costo (africani, mediorientali, cinesi, ecc). Siamo vittime di un lavaggio di cervello contro il nostro paese, ve lo posso dimostrare perché come ho detto provengo da quegli ambienti in cui le propagande mediatiche vengono concepite e messe in atto (CIA e mass-media), e voglio dare il via ad una rivoluzione imprenditoriale pacifica che si basa sulle regole che loro stessi, l’éilite, i nuovi padroni del mondo, hanno creato per fotterci a tutti. Quindi… il mio messaggio è “Signori… smettete di piagnucolare sui social network contro governi e banchieri… il Sistema c’è e nessuno lo può cambiare. Invece, sfruttiamolo a nostro beneficio e salviamoci finché siamo in tempo!

Cosa c’è da rischiare? VIRTUALMENTE NULLA, se guardiamo al valore dei benefici raggiungibili. Ripeto, sto parlando di PROSPERITA’ invece di SCHIAVITU’. Mettiamola in soldoni… la tua vita vale almeno 500, 1000 Euro? Investiresti una cifra di questo genere per salvarti dalla schiavitù? Se si, allora puoi considerare il problema risolto. Stiamo facendo una vera e propria campagna di crowd-funding, che mira a raggiungere la cifra ridicola di almeno 10.000 Euro, soldi che non andranno nelle nostre tasche, bensì a capitalizzare totalmente le aziende, aziende in cui molti potranno entrare a lavorare. Esattamente… se oltre ad investire soldi comprando quote, sei interessato a lavorare in proprio, questa è l’opportunità della vita.

Negli ultimi due anni ho lavorato alla costruzione di progetti imprenditoriali con grandi potenzialità di ritorno. Ho passato l’inferno da quando sono rientrato in Italia, perché sono rientrato senza soldi, dopo essere stato trasformato in quello che in quegli ambienti definiscono “una non persona”. Ho investito del mio, facendo sacrifici enormi ed arrivando vicinissimo al tracollo, ma ci sono riuscito. Ho passato la fase più nera in assoluto, quella che in gergo imprenditoriale si chiama “Valle della morte“. E’ la fase più critica, quella che richiede gli sforzi maggiori. Siamo adesso in sette, all’inizio della fase due, che necessita di utleriori risolrse, sia umane che strutturali, che finaniarie, per iniziare a produrre soldoni. Siamo al “break-even”, quindi da qui in avanti è tutto un godimento (produzione di soldi).

Secondo passo: INVESTIMENTI

Dopo un anno dalla costituzione delle aziende, saremo in condizioni di accedere a capitali enormi, che riinvestiti inizieranno a far smuovere una macchina che produrrà tanti, ma tanti soldi che chiunque abbia una minima consocenza di sistema capitalistico e finanziario, è in grado di capire facilmente di che cifre stiamo parlando. Non posso scrivere in un sito pubblico certe cose, ma chiunque conosce il Sistema finanziario, sa di cosa sto parlando. Sono tutte cose che sono disposto a speigare d illustrare, in privato, in apposite sedi.

Più saremo, più veloce sarà il processo di salvezza. Più saremo a remare su quest’Arca, più veloci saremo nell’attraversare il canale che ci separa dal mondo élite, quello di coloro che si salveranno dalla schiavitù.

I progetti imprenditoriali sono già a disposizione per investimenti da parte di soci di capitale e di soci lavoratori (o entrambi), ma se ce ne saranno altri, ben vengano, Il segreto sta nell’unirsi e lavorare sotto l’insegna dell’eccellenza, prima come imprenditori, poi come investitori. Siccome si tratta di eccellenza, sappiamo già che non saremo molti (la mediocrità è ormai a livelli molto drammatici), ma sicuramente saremo abbastanza per raggiungere lo scopo (milioni di Euro e salvezza) in tempi molto molto brevi, 3-4 anni al massimo.

Che tu sia un eccellente lavoratore o uno che ha “due Euro” da investire, puoi salire sull’Arca.

Aiutami a riunire un po di persone, parliamo di questo progetto “Salva anime” attorno ad un tavolo, e potrai considerarti “a bordo”.

Se tutto questo sopra ti suona come un disperato tentativo di raccimolare risorse, bene, hai capito perfettamente di cosa si tratta. Abbiamo 4 anni a disposizione e se non ci muoviamo in fretta non avremo scampo! Se non fosse così, se fossimo nel 2006/2007, chiederei 10.000 Euro per l’1% delle quote dei progetti.

Per fare milioni di Euro oggi non serve essere milionari, serve la cooperazione fra capaci e proattivi, che non ci stanno a farsi fottere dal Sistema.

Concludo dicendo… i soldi non sono tutto. Lo so benissimo, ed è per questo che spero che pensiate più al beneficio “prosperità e libertà”, più che ai milioni di Euro, nonostante questi siano essenziali per fare il passaggio dal mondo delle masse di schiavi a quello dell’élite.

Se vuoi approfondire, presentati inviandoci un’email attraverso il modulo sottostante. Ti risponderemo inviandoti altra documentazione, e poi potremmo incontrarci di persona.

Gabriele Cripezzi

PS: Per favore non contattateci in privato prima di presentarvi via email.