La gente è povera perché tenuta povera. Fare soldi oggi è facilissimo, ma la gente non ne sa nulla.

Alla gente vengono tenute nascoste le informazioni necessarie per poter ambire alla ricchezza, perché la gente deve rimanere povera, così che si sbatterà sempre di lavoro. La gente è stata allontanata dalla ricchezza ed anche dal pensiero di diventare ricchi. La gente crede che fare soldi sia una cosa quasi impossibile, e se gli dici che è facile, si allontana guardandoti come un imbroglione o un sognatore. La gente è stata indottrinata a diffidare di tutto e di tutti, e questa diffidenza gli preclude grandi possibilità di arricchimento.

La ricchezza è un sogno irrealizzabile per la stragrande maggioranza della gente.

Viviamo in un mondo che ti permette di far milioni di Euro in tempi molto veloci, ma la gente non ne sa nulla. Il mondo d’oggi non ti permette di vivere adagiatamente con poco, come invece era possibile fino ad un paio di decenni fa. Il mondo è cambiato, la gente non sa quanto, e questa impreparazione gli fa continuare a credere che si possa vivere bene con poco. Romanticismo ed utopia che sta costando parecchio a milioni di persone, non solo in soldi.

Il Sistema su cui funziona tutto il mondo non ti attacca solo il portafogli, ma anche in tutti gli altri aspetti della vita come salute, giustizia, educazione scolastica, alimentazione, ecc… Si tratta quindi non solo di un impoverimento a livello economico ma anche spirituale e di vita in generale.

La gente è stata educata a vedere i soldi come il demonio, gli imprenditori come avidi maiali e gli investimenti come gettare soldi dalla finestra. Si fanno soldi investendo, così come si raccolgono i frutti dopo aver seminato. E’ una cosa che sanno anche i bambini, eppure, quanti imprenditori oggi sono nella condizione di aver paura ad investire. Aver paura ad investire è contro ogni principio imprenditoriale. Ritorno d’investimenti (R.O.I.), calcolo dei rischi, capitale, tassi d’interesse o addirittura quote societarie… la gente è ignorante ed illetterata su argomenti e materie di fondamentale importanza per far soldi, ma investe ed imprende ugualemnte, ma mediocremente.

Viviamo nell’era dell’informazione, ma la gente è più ignorante di prima. Come diceva Alivn Toffle, Gli ignoranti del XXI secolo non saranno quelli che non sapranno leggere o scrivere, ma quelli che non sapranno disimparare e riimparare. A cosa si riferiva esattamente? Si riferiva al fatto che la gente nel XXI secolo avrà (ha) la testa piena di informazioni errate, menzogne su cose di vitale importanza, come il fare soldi, per esempio. La gente è vittima di un piano che punta ad impoverirla ed indebolirla sempre di più. La mala educazione è stata una tecnica per rendere la gente incapace ed incompetente, in linea con il principio marxista che “un popolo debole e stupido si controlla e lo si sfrutta meglio. Un popolo incapace si rivolgerà sempre ai loro governatori, come i bambini si rivolgono ai loro genitori, per tutto.” Questo è il motivo di tanta ignoranza ed incompetenza.

Fa parte dell’opera di mala educazione e della filosofia marxista anche il distrarre le gente dai problemi seri, a colpi di superficialità e di frivolezze. La gente è stata educata a sbattersene, a non preoccuparsi, a vivere la vita con leggerezza, seguendo filosofie basate sul romanticismo o su religioni che predicano il “Dio vede e provvede”.

La gente delega, la gente è pigra, la gente è invasa da problemi su problemi… figli, scuola, bollette, tasse, immigrazione, femminicidi, criinalità… tutte cose queste ultime inventate di sana pianta per mantenere la gente in constante depressione, paura e demoralizzazione. Si chiama sovversione ideologica ed è il metodo usato dall’élite e dai padroni del mondo per prendere il controllo su tutti i popoli della terra, senza rischio di ribellione.

Viviamo nell’era dell’immediatezza e dell’abbondanza.

Grazie ad Internet ed ai dispositivi mobili, la gente è invasa da “tonnellate” di informazioni che passano a velocità vertiginose. Prima c’erano i libri, solo alcuni, i preparati e gli esperti potevano essere pubblicati. Oggi ci sono i bloggers, una miriade di stronzate inventate da sedicenti esperti che non sono altro che venditori di fumo che fanno soldi monetizzando il traffico ai propri siti e blogs, tonnellate di informazioni false divulgate attraverso condivisioni su social networks, che la gente compra per vere. Il mondo è sempre stato popolato da furbi e coglioni, ma oggi i coglioni sono aumentati a dismisura, ed i furbi si fanno d’oro deridendo le loro prede, i coglioni appunto.
La gente è abituata ad avere risposte immediate e scansano tutto quello che richiede tempo per essere appreso e compreso, come questo articolo per esempio, 5 su 100 lo leggeranno, perché “troppa roba” da leggere. Avete presente YouTube… i video con più visualizzazioni sono quelli sotto i 10 minuti. Non si impara in 10 minuti. Non s’impara niente in 10 minuti, cari miei. I video di 10 minuti sono quelli fatti per monetizzare, non per educare o per insegnare. YouTube è pieno di video di milionari che insegnano, o meglio vogliono farci credere che vogliono insegnare, come si fanno soldi. Non vi insegnano una beata minhcia, vi fanno solo gola sfoggiando lusso, così da aumentare visulaizzazioni per far soldi, LORO, non voi. Conosco benissimo di persona molti di questi, e vi posso garantire che è così. I milionari lo sono e lo diventano perchè sfruttano un sistema studiato per fottere la gente. Più ci fottono, più soldi fanno. I segreti per diventare milionari non ve li insegnano. Conosco i loro segreti, ci ho lavorato insieme a questa gente per quasi vent’anni, e vi posso garantire che nessuno di loro vi insegna come si fanno milioni, per motivi di concorrenza. Le cose importanti non s’imparano in 10 minuti, e se non cominciate a dedicare tempo alle cose importanti e serie, fare soldi è una di quelle, perché senza soldi non puoi proteggere nemmeno i tuoi figli, allora è bene che trovi il tempo per informarti da sorgenti di informazione attendibili.

Tutta questa abbondanza ha un’altro effetto collaterale molto grave: la mancanza di umiltà. I giovani d’oggi in particolare, sono presuntuosi ed attezzosi, perchè credono di sapere tutto. Non hanno visto niente se non le balle che gli vengono raccontate attraverso social media e televisione, e non hanno esperienze dirette, ma sanno tutto e non sono interessati a nulla che non gli sia proposto sottoforma di intrattenimento, da parte di figure carismatiche pagate per divulgare balle spacciandosi per esperti.

La gente è stata programmata a fallire, e sta fallendo.

I pochi che capiscono queste cose sono pochi e sono quelli che si danno da fare per non finire “carne da macello”, o schiavi, e fra questi solo pochi, purtroppo, hanno il tempo e le risorse necessarie per poter imparare a non farsi fottere dal Sistema e dal Nuovo Ordine Mondiale.

La condizione in cui versano la maggioranza delle persone nella società della massa, è già molto drammatica, ma il peggio deve ancora venire.

Se si capisce la situazione in cui siamo, non si può non convenire che ambire a diventare milionari non è più un opzione, ma un obbligo.