Cosa sta succedendo e cosa succederà

Il mondo per come lo conosciamo noi sta per finire e un nuovo mondo sta per cominciare.

Siamo alla fine di un ciclo durato quasi cent’anni, attraverso il quale la popolazione mondiale è stata divisa in due gruppi, un’élite di benestanti, il 10% della popolazione mondiale, e una massa di sofferenti che sono il 90% della popolazione. I primi sono i padroni, i secondi sono gli schiavi. I primi prosperano in libertà, i secondi possono ambire solo alla sopravvivenza, all’inseguimento di un benessere e di una felicità che non avranno mai.

Siamo alla fine di un ciclo attraverso il quale gli uomini sono stati selezionati e catalogati fra utili e inutili, dopo essere stati ridotti ai minimi termini in quanto a capacità intellettuali e mentali. Siamo una massa di topi che hanno imparato ad accontentarsi di sempre meno, nonostante si dessero sempre più da fare, animali dopamina-dipendenti, che rincorrono gratificazioni a breve termine per andare avanti, per sopravvivere, proprio come fanno i topi.

Siamo all’inizio della derattizzazione, una fase di reset necessaria a eliminare la feccia umana che causa più malessere e sofferenza, che benessere, per eliminare la zavorra che impedisce il progresso dell’umanità. Saranno gli anni che verranno ricordati come gli anni più grigi della storia dell’umanità, ai quali seguirà l’inizio della costruzione di un mondo migliore, un mondo che sarà una specie di Paese delle Meraviglie, in cui potranno prosperare in libertà alcuni, pochi, individui eccellenti sotto l’aspetto delle capacità produttive, quelli che i padroni del mondo chiamano Super Humans.

I Super Humans sono quelli che riescono a vivere alla massima espressione, cioè a dare il meglio di sé e ottenere il meglio in cambio, quelli che riescono a contribuire positivamente alla società perché in grado di procurare benessere a se stessi e agi altri. Saranno loro, e soltanto loro, quelli che potranno portare avanti la specie umana.

Fanno parte degli inutili anche i politicanti burattini, il clero, quelli che si sono arricchiti tradendo la patria e i loro simili, gli psicopatici con manie di dominio che per soldi e privilegi sociali erano disposti a “vendere la mamma”. Nell’élite li chiamano “useful idiots”, gli idioti utili. Sono stati utili per quasi cent’anni, ma adesso non lo sono più, e verranno dati in pasto alle masse, quando le nuove leggi e la nuova organizzazione istituzionale verranno implementate, quando il Nuovo Ordine Mondiale verrà dichiarato pubblicamente.

La fase di reset sarà una specie di diluvio universale, che spazzerà via una grande porzione di popolazione mondiale, di cui fanno parte anche molti che, vuoi per capacità intellettuali e per capacità mentali in genere, meritano di continuare a vivere da uomini liberi. Sono quelle che chiamo mosche bianche, individui capaci di pensiero critico, i potenziali Super Humans.

Gabriele Cripezzi

Commenta