La gente vede il male dappertutto. La gente è folle!

Quello che stiamo cercando di fare è porgere una mano per uscire dalle sabbie mobili (per non dire peggio). E c’è addirittura chi ci definisce SATANA (vedete i commenti al post di 2gg fa che sta girando per Facebook a pagamento).
Un altro che ti chiama “Wanna Marchi dei tempi del CoronaVirus”.

La gente, cioè la stragrande maggioranza delle persone, non da più nemmeno il beneficio del dubbio. “Meglio attaccare subito, non si sa mai… con tutti i truffaldini che ci sono in giro!”

Siete folli! Avete il cervello in panne, siete condannati a soccombere. Vedete… quando dico che le masse sono spacciate, mi riferisco proprio all’incapacità di valutare e al condizionamento psicologico di cui sono vittime. La gente si fida solo dei telegiornali e dei governi, che sono proprio il male, l’inganno! Quando qualcuno propone soluzioni, viene letto come l’ingannatore che si approfitta. Ma non vi vergognate? Non vi vergognate ad ammettere di essere così incapaci di valutazione e così vulnerabili all’inganno?

Non ci sono adulti. Il popolo è bambino. Decine di milioni di persone incapaci di pensiero critico, che hanno bisogno del salvatore venuto dall’alto dei cieli e del governo che li prende per mano e li salva. Il primo non esiste, i secondi sono quelli che ti prendono per mano e ti portano nella gabbia dove ti sfruttano come uno schiavo. La gabbia è il mondo in cui viviamo, in cui vivono le masse.

Comunque sappiate che tutto questo, questa pagina e quello che sono disponibile a dare gratuitamente, fra poco scomparirà, quando avremo raggiunto un numero di persone tale da poter avviare la fase due, cioè le conferenze.

La prima o le prime due conferenze saranno ad accesso GRATUITO (in una località del centro Italia, poi chi vorrà sentire certe cose dovrà pagare almeno 100 Euro. Chi entrerà adesso meriterà di far parte dell’organizzazione PROFIT che partirà dopo le prime conferenze.
E da lì in poi cominceremo INSIEME a far tanti soldi per chiamarsi fuori da questo mondo di schiavi, lasciando i cerebrolesi a fare la fine del topo.

Commenta