Gli imprenditori cambiano il mondo

…continua dalla home page.

Siamo vittime di un piano che punta a impoverirci sempre di più, un piano studiato e messo a punto fra la prima e la seconda guerra mondiale da parte di un gruppo di persone che avevano come obiettivo quello di impadronirsi del mondo. L’obiettivo è stato raggiunto e quello che sono arrivati a possedere non è solo la ricchezza economica ma anche la vita di tutti noi. Infatti, non c’è niente di quello che possiamo fare, che non sia stato da loro deciso e che non sia da loro consentito. Questi signori hanno il potere su tutto e su tutti sulla terra e, detta in maniera cruda e semplice, questi signori ci tengono per le palle!

Migliaia di aziende chiudono i battenti ogni anno e il 90% delle nuove imprese chiude entro i primi cinque anni. Siccome l’economia di un paese è la conseguenza dell’andamento delle piccole e medie imprese (non delle grandi), allora si capisce il perché l’Italia e gli italiani stanno sempre peggio.

La distribuzione della ricchezza nel mondo ne è la dimostrazione: 3 miliardi e mezzo di persone nel mondo vivono con meno di 5 dollari al giorno e il 10% della popolazione mondiale possiede il 90% della ricchezza della terra. Il 90% della popolazione mondiale possiede meno del 10% della ricchezza totale del pianeta, mentre l’1% della popolazione ne possiede più del 50%. La situazione in Italia non è migliore, con il 20% dei più ricchi che posseggono circa il 72% della ricchezza di tutto il paese. (dati Oxfam)

Chi fino a poco tempo fa poteva definirsi benestante è oggi molto preoccupato e cerca di liberarsi di beni accumulati in passato, perché questi sono diventati, a causa della tassazione, un costo insopportabile che causa molto stress e che indebolisce economicamente.

La pressione fiscale nel nostro paese ha superato quota 60%, il che significa che gli italiani vengono derubati di quasi 2/3 di quello che producono. I lavoratori autonomi sono dipendenti dello Stato con Partita I.V.A. Per chi possiede beni, la situazione è anche peggiore, perché debbono pagare le tasse anche se questi beni non creano reddito.

La classe media non esiste più, e fra poco, o si è ricchi sfondati o faremo la fame. Questo è quello che sarà il mondo fra 15/20 anni.

La situazione è già molto drammatica, ma il peggio deve ancora venire. Infatti, fra qualche anno entrerà in vigore una terza economia (oggi sono due), quella delle intelligenze artificiali, e da quel momento in poi il valore dell’essere umano diminuirà drasticamente fino al punto che le masse saranno considerate inutili consumatori di risorse naturali. Saremo ritenuti un’eccedenza incapace di contribuire all’economia del mondo, e quello che sarà degli esseri umani da quel momento in poi, lo lascio alla vostra immaginazione.

Chi vuol capire capisca: ambire a diventare milionari è una questione di salvezza.

C’è un solo modo per far soldi al mondo d’oggi e questo è il modo utilizzato dai milionari di tutto il mondo che fanno soldi anche mentre dormono.

Nessun uomo può arricchirsi senza preoccuparsi di far arricchire anche altri” – Andrew Carnegie

Gabriele Cripezzi

Chiudi il menu
×
×

Carrello