La Soluzione

Cari italiani, abbiamo un piede nella fossa, ma possiamo uscirci.

Provengo dall’élite imprenditoriale e governativa, conosco il Sistema, il piano per il Nuovo Ordine Mondiale, l’Agenda 21 e tutto quello che riguarda la situazione attuale, e sono preparato in tutte le materie su cui bisogna essere preparati e competenti per trasformare questa situazione gravissima nell’opportunità del secolo.

Quello che leggerete è parte di una verità molto drammatica, ma dovreste leggere con ottimismo, perché c’è il modo di uscirne. Siamo molti e se ci uniamo, anche in pochissimi rispetto a tutti quelli che hanno il problema, ce la faremo alla grande.

Siamo condannati alla schiavitù eterna e all’eliminazione, ma siamo anche nel periodo migliore in assoluto, nel senso di opportunità di arricchimento e di creazione di benessere, motivo per cui c’è da essere molto preoccupati, ma anche molto ottimisti.

Quello che sta succedendo e quello che sta per succedere, è qualcosa di molto più grave di quanto si possa pensare. Quello che la gente sa è niente rispetto a quello che c’è da sapere per capire la gravità della situazione, per capire cioè dove siamo diretti. Se la gente sapesse, se la gente capisse la gravità della situazione, ci sarebbe una rivoluzione domani. Per questo motivo, molte cose le ometterò da queste pagine.

Ho deciso di dire alcune cose apertamente, perché siamo al punto, in cui non c’è più tempo da perdere. Siamo vicinissimi al burrone e l’unico modo per non caderci è sapere alcune cose che nessuno dice, cose che possono urtare la sensibilità delle persone. La gente, intesa come stragrande maggioranza delle persone, è spacciata, ma alcuni si possono salvare, se però certe cose vengono dette. Mi dispiace per gli altri, ma siamo davvero al punto in cui se non si comincia a dire le cose come stanno veramente, anche quelli che potrebbero salvarsi, finiranno nella fossa insieme a tutti gli altri.

Molti sono consapevoli di essere vicinissimi a qualcosa di molto brutto, molte persone cominciano a capire che siamo vittime di un complotto bello e buono, ma pochissimi sanno di cosa si tratta veramente e nessuno sa come chiamarsi fuori dall’esserne vittime. Conosco questo complotto nei minimi dettagli, perché ho fatto parte degli ambienti in cui vengono decise le sorti dell’umanità, più precisamente gli ambienti in cui vengono studiate le strategie politiche, economiche e produttive di tutti i paesi di tutto il mondo, escluso Iran, Siria e Corea del Nord.

Le cose da sapere sono molte, e sono cose che nessuno, fra quei pochi che le sanno, dice. Sono le cose che bisogna sapere per salvarsi. Nessuno, fra quelli che parlano alla gente, i relatori (intellettuali, esperti, politici, professori, giornalisti, ecc), dice nulla di utile, nel senso che niente di quello che viene detto serve per salvarsi. Sono l’unico che dovreste ascoltare, perché sono l’unico che vi dice la verità utili e anche perché sono l’unico che ha un piano di salvataggio da proporre, in cui può partecipare chiunque.

Non sto cercando di vendere nulla, sto cercando di aiutare. Quindi, cercate di non interpretate il mio modo di pormi come un modo per promuovermi o per promuovere chissà quale servizio. Sto cercando partners per un progetto, ed è giusto quindi dire chi sono, da dove provengo e cosa posso fare.

Continua a leggere… >>>