Lettera agli italiani – Parte II

Un mondo sta per finire, uno nuovo sta per cominciare. Molti si chiedono che mondo sarà, preoccupati per quello che stanno vedendo succedere in questi giorni con il Corona Virus. La gente sta cominciano ad aprire gli occhi sul mondo, e sta cominciando a capire che l’ignoranza non era un beatitudine, bensì il viatico verso qualcosa di molto brutto, verso la schiavitù. Si parla molto di vaccini, di microchip, di 5G e dell’intenzione di ridurre la popolazione mondiale. Tutto vero e tutto molto preoccupante, ma ci sono cose che non vengono dette, e sono le cose che significheranno, per alcuni, la salvezza dal piano per il Nuovo Ordine Mondiale (NWO – New World Order).

Il NWO è un regime governativo totalitario per mezzo del quale verranno gestite le vite di tutti, sulla terra. Per miliardi di persone in tutto il mondo, il NWO significherà perdita di tutti i diritti, oppressione e sfruttamento ai limiti umani, senza possibilità di appello, cioè schiavitù eterna.

Le cose da sapere per salvarsi sono poche e semplici da comprendere, ma sono verità molto difficili da accettare, perché molto distanti dal credo su cui abbiamo fondato le nostre vite. Per questo motivo si dice che la gente è spacciata.

L’umanità sta per cambiare, ed è tutto conseguenza del piano di alcuni che hanno voluto creare un mondo migliore. Vivere in un mondo migliore… Non è forse quello che tutti noi vorremmo? Ecco, ci sono alcune persone che hanno le risorse per poterlo fare, sono in grado di farlo, e lo stanno facendo. Per alcuni il mondo che verrà sarà una sorta di paradiso terrestre, un a specie Paese delle Meraviglie, ma per molti altri, il nuovo mondo sarà un inferno. Questi ultimi sono il 90% della popolazione mondiale che perderà il diritto di vivere in libertà e secondo i principi del creato. Sono le masse mediocri che esisteranno solo per soddisfare le esigenze produttive e di consumi di un élite padrona, e potranno ambire solo alla sopravvivenza.

Siamo all’inizio di una fase di reset che durerà una generazione o forse due, a cui farà seguito un mondo in cui le persone vivranno libere, in completa anarchia, perché persone capaci di vivere secondo natura e nel pieno rispetto delle leggi universali.
Le leggi universali sono state sballate a causa dell’avidità e dell’egoismo dell’uomo, che ha permesso a pochissimi di guadagnare molta ricchezza e molto potere, sbattendosene di tutto e di tutti. Questi fanno parte dell’élite, sono una parte dell’élite, e sono persone che nel nuovo mondo non ci saranno più, perché alla fine di questo processo di reset, l’umanità funzionerà sotto diversi principi e sotto diversi ideali, che faranno del mondo un posto migliore.

Il problema lo hanno quelli che sono al mondo adesso, perché saranno messi di fronte a una scelta: accettare la perdita di tutti i diritti e continuare ad esistere come zombie e come pecore ubbidienti, oppure morire. Un problema grave, per chiunque persona dotata di amor proprio e rispetto per se stesso, per persone che sanno di meritare molto di più dalla vita, perché individui sani e capaci di dare, persone di sani principi e sani ideali che giocano un ruolo positivo nella società. A questi è dedicata questa lettera.

Il nuovo mondo vedrà la popolazione divisa in due categorie, gli eccellenti e i mediocri, mediocrità e eccellenza sotto l’aspetto delle capacità produttive.

Ci si salva dal Piano per il Nuovo Ordine Mondiale entrando a far parte degli eccellenti.

La libertà, la prosperità e la possibilità di ambire alla felicità non sono più dei diritti per tutti, sono diventati un lusso per pochissimi, per gli eccellenti, appunto. La stragrande maggioranza delle persone non meritano di vivere in libertà perché hanno raggiunto un livello di mediocrità tale da essere dannosi a sé stessi e agli altri, ma alcuni la libertà la meritano, perché in grado di contribuire positivamente alla società. Questi sono i meritevoli. Molti di questi sono ancora parte della massa condannata alla schiavitù, e questi sono considerati uno spreco per l’umanità, che di loro ha bisogno. E’ in atto quindi un processo di ricerca per scovarli e per dare loro un’opportunità di salvezza. Attenzione, si tratta di opportunità di salvezza, il che significa che la salvezza se la dovranno meritare.

Il processo di selezione è in corso da ormai vent’anni, e viene implementato attraverso la rete, i social networks e la telefonia mobile. Si chiama Big Data, ed è l’insieme di dati raccolti su base giornaliera (circa 1440 dati al giorno) sulle attività di ognuno di noi. Collezionano dati in tre super computer in Asia, USA e Europa, che vengono poi analizzati per catalogare i meritevoli da tutti gli altri. E’ un sistema molto efficace, che però ha un margine d’errore molto grosso, motivo per cui alcuni, in diverse parti del mondo, stanno facendo un lavoro di “artigianato”, di sintonia fine, per l’individuazione dei meritevoli. Faccio parte di questi selezionatori e sono intenzionato a informare e formare chi reputerò in grado di far buon uso di quello che ho da dare.

Il mondo che verrà sarà un luogo con molta meno sofferenza di quanta ne stanno vivendo molti, nel mondo d’oggi, ma sarà un mondo in cui le masse saranno controllate in ogni aspetto della vita. Per il 5% della popolazione mondiale, i benestanti che vivono già al di sopra della legge, non cambierà nulla. Fra questi benestanti ci saranno i Super Humans, individui con capacità produttive a livello eccellenza, gli unici che potranno avere il diritto alla libertà e che potranno ambire alla prosperità e alla felicità, nel nuovo mondo. Sono la razza ariana che voleva Hitler, la razza chiamata Vril.

Questa lettera è stata scritta per individuare le mosche bianche con le caratteristiche necessarie a rientrare fra i Super Humans, quelli con caratteristiche genetiche, intellettuali e mentali a livello eccellenza, i Vril.

L’universo funziona in base a equilibri e scambi. La natura funziona in base agli scambi. Tutto nel mondo funziona ed è stato costruito scambiando. L’economia e il benessere sono il risultato degli scambi.
Chiunque o qualunque cosa ci abbia creato, l’ha fatto con GLI SCAMBI in mente. Quindi, possiamo dire che la vita è una questione di scambi.

Così è stato per migliaia di anni, finché non è successo qualcosa che ha cambiato tutto: è intervenuto l’uomo malvagio che ha voluto interferire con la natura, con l’universo, con le regole primarie della vita sulla terra… ed ha creato un Sistema criminale basato sulla frode.

La produttività è diventata il risultato dell’impegno nel partecipare ad una frode, più che il risultato del nostro impegno a creare e scambiare valore.

L’economia del risultato degli scambi e del lavoro, l’economia reale, è stata in crescita per molto tempo nella storia dell’umanità, fino a che, ad un certo punto, da dopo la seconda guerra mondiale, è stato dato il via ad un sistema finanziario basato sulla creazione della moneta dal nulla. Da quel momento in poi, l’economia del risultato degli scambi e del lavoro ha iniziato a calare, mentre l’altra, quella del risultato degli investimenti, è diventata l’unica economia che cresce. Da quel punto in poi, è la frode che ha cominciato a nobilitare l’uomo, non più il lavoro.

da Capitale nel XXI Secolo di Tohmas Picketty

L’ignoranza di molti, anzi di troppi, su questa verità sul funzionamento delle economie e della finanza, è quello che ha portato l’umanità al punto di sofferenza a cui siamo oggi.

Il mondo sanguina, perché la stragrande maggioranza della gente non ne sa nulla di tutto questo, e continuano a vivere credendo in cose che non portano da nessuna parte se non alla fossa, alla schiavitù. Il motivo per cui le piccole e medie imprese stanno scomparendo, è perché il Sistema economico e finanziario di oggi non permette a chi lavora per vivere, di crescere. Se non sai sfruttare il sistema finanziario, le banche, non puoi avere capitali a disposizione per far crescere la tua azienda, e se paghi le tasse, sei uno che non sa come funziona il Sistema, il mondo, perché se tu lo sapessi, non pagheresti le tasse. Esatto, l’élite, i proprietari delle grandi marche e delle multinazionali, non pagano le tasse, e questo perché sanno come sfruttare il sistema finanziario, che lo ricordo, è un sistema basato sulla frode. E’ un sistema criminale, perché è fondato sul principio che il benessere di pochi è la conseguenza del malessere delle masse, ed è un sistema che morirà presto, quando cioè verrà dato il via a una terza economia, quello del risultato degli scambi fra intelligenze artificiali (A.I.). Le crypto currencies (Bitcoin & C.) sono un sistema monetario che verrà utilizzato per gli scambi fra A.I..

Il risultato di questo Sistema criminale è che l’1% della popolazione mondiale è arrivata a possedere più della metà della ricchezza della terra, il 10% della popolazione mondiale vive nel lusso e tutti gli altri, le masse, hanno dovuto imparare ad accontentarsi di sempre meno, nonostante dovessero lavorare sempre di più. Il 10% della popolazione sta bene, vive in libertà e prospera, mentre la gente diventa sempre più povera e sta sempre peggio-

Molti dicono “io vivo bene anche con poco” e non gli importa se lo Stato gli deruba dei 2/3 del reddito, ma non sanno che è anche per colpa di questa filosofia stupida, se un terzo della popolazione vive sotto la soglia della povertà.

Tutto questo è il risultato del volere dell’uomo malvagio, o meglio di un gruppo di uomini malvagi, gli inventori del sistema di cui sopra, che ripeto, a costo di stancare, è un sistema criminale basato sulla frode.

In passato, alcuni hanno provato a denunciare questi “signori” e il Sistema, dicendo al mondo cosa stava succedendo. Fra questi J.F. Kennedy

Questo è quello che gli è successo.

Gli inventori di questo sistema sono alcuni ebrei-nazionalizzati tedeschi, che si sono riuniti sotto il nome di Scuola di Francoforte. Era il 1923, quando questi signori hanno deciso di cambiare il corso degli eventi, il corso delle economie, e hanno iniziato a cambiare il mondo. Da quel giorno, gli uomini, i nostri nonni, hanno cominciato ad agire contro natura, contro le regole dell’universo, e il degrado sociale che stiamo vivendo oggi, è la conseguenza di questo modo sbagliato di vivere. Quello che sta per succedere, Il Nuovo Ordine Mondiale, è la conclamazione del successo del piano di dominio e di separazione della popolazione mondiale in due mondi, quello dell’élite di eccellenti Super Humans, e quello delle masse.

La frode è nel sistema economico e finanziario, che permette a pochissimi di produrre molto e crescere sempre di più, mentre costringe tutti gli altri a lavorare sempre di più per ottenere sempre meno. Elite contro massa, investitori contro lavoratori.

Male contro bene, giusto contro sbagliato, bello contro brutto, sano contro malsano, naturale contro artificiale… Diavolo contro Dio. Chi è l’uno e chi è l’altro? Dove sta l’uno e dove sta l’altro? “Chi vincerà fra i due?”, si chiede la gente. Vinceranno loro, gli artefici del Sistema, i geni. Perderanno tutti gli altri, anche quelli che si sono prestati al loro gioco, i loro burattini, i traditori dell’umanità e della patria, che per due soldini e per dei privilegi sociali, non hanno esitato a vendere l’anima al diavolo. Li chiamano Useful Idiots, gli idioti utili, i servi della gleba che sono quelli che mentono alla gente, che governano e controllano i popoli attraverso le istituzioni. Sono i governatori, le celebrità dello spettacolo e dello sport, i proprietari e i direttori delle testate giornalistiche e del conglomerato mediatico.

Non è una questione di chi vince e di chi perde, ma di chi ha e di chi non ha il diritto alla libertà, alla prosperità e alla felicità, cose che sono diventate un lusso per pochissimi, per i Super Humans, individui eccellenti con capacità produttive molto superiori alla media, creati e selezionati per mezzo di un processo di eugenetica studiato e messo a punto fra la prima e la seconda guerra mondiale. I Super Humans saranno gli unici che nel mondo che verrà avranno il diritto di vivere da uomini liberi, secondo le regole universali e in perfetta armonia con la natura.

Il processo di eugenetica in questione ha fatto uso di sostanze chimiche e di tecniche di comunicazione che hanno diviso l’umanità in resistenti e vulnerabili. I primi sono mosche bianche che sono capaci di pensiero critico, cioè che si rendono conto che il mondo non va come dovrebbe andare, che le cose non funzionano come dovrebbero funzionare. Sono persone che male si integrano nella società e che vengono presi per pazzi quando esprimono il loro pensieri, le loro idee e i loro punti di vista, ma sono gli unici che possono avere una speranza di salvezza dal Piano per il Nuovo Ordine Mondiale che vuole le masse oppresse e schiave, gli unici che possono puntare a rientrare fra gli eccellenti, i Super Humans.

La domanda giusta da porsi è quindi la seguente: “Ho le caratteristiche che mi permettono di rientrare fra i Super Humans?”

Se pensi di essere una mosca bianca, allora forse potresti avere le caratteristiche necessarie e, forse, potrai ambire a rientrare nel club dei benestanti che avranno il diritto di vivere in libertà. Se pensi di essere una mosca bianca, tutto questo è scritto per te.

Per arrivare ad eccellere come individuo, devi saper mettere in discussione molto, se non tutto, quello che hai imparato nel corso della tua vita, perché fin da quando hai iniziato a comunicare, la tua mente è stata sottoposta ad una mala educazione per ridurre le tua capacità produttive, per renderti uno schiavo ubbidiente e non rivoltoso. E’ una mala educazione a colpi di menzogne, che sono le menzogne su cui la gente ha costruito il proprio credo e la propria vita.

Alvin Toffler, un autore e futurista americano, diceva che “gli analfabeti del XXI secolo non saranno quelli che non spranno leggere e scrivere, ma quelli che non sapranno disimparare e rimparare da zero.” Gli analfabeti del XXI secolo saranno gli schiavi di color che, invece, sono stati educati in base alla verità. Si tratta di verità che permettono all’uomo di vivere alla massima espressione, verità tenute nascoste alla gente per quasi un secolo.

Viviamo in un mondo che è la conseguenza di un piano di selezione degli esseri umani fra eccellenti e mediocri.

La distribuzione della ricchezza non rappresenta solo la situazione economica della popolazione mondiale, bensì la distribuzione delle qualità umane, della capacità di produrre. Un’élite composta da eccellenti capaci di vivere alla massima espressione, cioè in grado di dare molto e aspettarsi molto in cambio, e una massa di mediocri, che vivono ai minimi termini, cioè che scambiano pochissimo valore. I primi prosperano, mentre tutti gli altri possono ambire solo alla sopravvivenza, anche se con l’illusione di vivere.

La vita è una questione di scambi. Più valore si scambia, più benessere possiamo creare per noi e per altri. La società élite è composta da individui molto ricchi, prima di tutto sotto l’aspetto spirituale, che riescono a scambiare molto valore e creare molto benessere. La ricchezza economica e il benessere economico sono la conseguenza della ricchezza spirituale, che non è altro che quello su cui siamo preparati e competenti, su quello in cui crediamo. Chi crede nella verità può dare molto e può quindi aspettarsi molto in cambio. Al contrario, chi crede in menzogne può dare molto poco, e non può far altro che sopravvivere, sottomesso, suddito e schiavo di chi invece conosce e crede nella verità.

Produrre è il senso della vita. La popolazione mondiale è divisa in due gruppi, eccellenti produttori e mediocri produttori. I primi comandano tutti gli altri, che debbono sottostare ad un regime governativo totalitario basato sull’uguaglianza e sull’uniformità di pensiero. Quando si dice pecore ubbidienti, ci si riferisce a persone non capaci di pensiero critico, che accettano tutto quello che gli viene ordinato di fare, senza discutere e senza ribellarsi. Questi sono IL POPOLO, LA MASSA, GLI SCHIAVI.

Se pensi di essere una mosca bianca e pensi di poter ambire a rientrare fra i Super Humans, ti posso aiutare. Ti posso aiutare a salvarti da fare la fine del topo e posso aiutarti a entrare a far parte dei benestanti che hanno diritto alla libertà e alla prosperità. So come fare, perché sono io stesso un Super Human, istruito e formato a istruire e a formare altri. Sono stato formato e educato per arrivare al loro livello, per essere compatibile con la loro società, e per insegnare, per formare e supportare altri a farne parte.

Quattro anni fa mi sono chiamato fuori dal loro club, perché il ruolo che ricoprivo non era in linea né con la mia morale ne con i miei principi etici, motivo per cui sono stato trasformato in una “non persona”, azzerato sotto l’aspetto economico e della credibilità (non risulto più in nessuno dei loro registri), ma non nella mia mente. Quello che impari non può togliertelo nessuno e quello che so è quello che serve sapere per potersi salvare.

Gabriele Cripezzi