Cari genitori,

i nostri figli sono condannati a una vita molto diversa da quella che abbiamo avuto noi, molto diversa da quella che speravamo che potessero avere quando abbiamo deciso di metterli al mondo. Il mondo in cui vivranno i nostri figli non sarà niente di quello che speravamo fosse, quando abbiamo deciso di dare loro la vita.

Cari giovani, la vita a cui siete destinati sarà una vita da schiavi, in un mondo in cui non avrete alcun diritto, in un mondo in cui potrete ambire solo alla sopravvivenza, un mondo in cui non vi sarà permesso vivere.

Siamo alla fine di un ciclo durato quasi cent’anni, attraverso il quale la popolazione mondiale è stata divisa in due classi sociali, un’élite padrona composta da Super Paperoni e una massa schiava composta da persone che non hanno più diritti, nemmeno quello all’amore. È stato tutto la conseguenza di un piano studiato e messo a punto fra la prima e la seconda guerra mondiale da parte di un gruppo di ebrei filo-marxisti, il cui obiettivo era quello di impossessarsi di tutti i mercati, di tutte le risorse e di tutte le economie di tutti i paesi del mondo. Era un piano di dominio del mondo, basato sulla menzogna e sull’inganno, di cui faceva parte un sistema finanziario basato sulla creazione della moneta dal nulla, cioè non supportata da oro o argento, e sul debito. È un sistema che ha permesso a pochissimi di ottenere molta ricchezza e molto potere, mentre impoveriva tutti gli altri, la gente.
Un sistema criminale, quindi, sconosciuto ai più, che anno dopo anno, hanno visto calare sempre di più la loro economia e so sono visti portare via sempre più diritti. Siamo al punto in cui un terzo della popolazione mondiale vive sotto la soglia della povertà, mentre un piccolo 10% della popolazione, l’élite di Super Paperoni, è arrivata a possedere il 90% della ricchezza totale della terra.
L’impoverimento non è stato solo economico, ma anche, e soprattutto, spirituale. Le masse sono state educate a credere in cose che non portano da nessuna parte se non alla dipendenza e alla schiavitù. Alla gente sono state fatte credere le cose più assurde, cose che hanno ridotto l’umanità ad un ammasso di individui molto mediocri sotto l’aspetto della produttività.

Produrre è il senso della vita.

Più produciamo, meglio stiamo, più benessere siamo in grado di procurarci. La produttività è il risultato del nostro impegno a creare e scambiare valore. Un individuo mal educato è un individuo che non può creare e scambiare molto valore e, quindi, non potrà produrre molto benessere, né per se stesso, né per gli altri. Il mondo della massa è popolato da individui incapaci di creare e scambiare valore, che producono poco per se stessi ma molto, come insieme, per altri, per i padroni.

Le masse sono schiave perché ridotte ai minimi termini in quanto a capacità produttive. Individualmente produciamo pochissimo, ma come collettività produciamo moltissimo. Pochissimo benessere per noi stessi, ma molto benessere per i nostri padroni, per l’élite di milionari che fanno soldi anche mentre dormono, beneficiando da un sistema criminale basato sulla frode e dal lavoro della gente.

La mediocrizzazione delle masse è arrivata a un punto così drammatico, che molti ormai credono che gli animali siano meglio e valgano più degli uomini.

Siamo all’inizio di una fase di reset che servirà da catalizzatore all’opera di divisione delle popolazione mondiale in due mondi, una fase molto traumatica per tutti coloro che fanno parte della società massa, perché la gente verrà messa di fronte alla scelta fra il sopravvivere controllata in tutto e per tutto e sfruttata fino all’osso, oppure morire. Non ci sarà alternativa. Bere o affogare.
La gente non avrà più diritti, nemmeno quello alle cure fisiche, alla sanità.

Possiamo dire, senza paura di essere smentiti, che questa fase di reset è la fase più traumatica che miliardi di persone in tutto il mondo si siano mai trovati ad affrontare in tutta la storia dell’umanità.

Cari colleghi genitori, cari italiani, cari concittadini del pianeta Terra, abbiamo un problema gravissimo da risolvere, e io so come risolverlo.

La soluzione consiste nel passare dal mondo delle masse al mondo dell’élite. È un passaggio possibile solo prima che venga conclamato in Nuovo Ordine Mondiale, quel governo totalitario di cui tutti i leader del mondo parlano pubblicamente da ormai una decina d’anni, quel tipo di governo attraverso il quale verranno gestite le vite di tutti sulla terra.

Il passaggio al mondo élite è una missione di salvataggio che richiede conoscenza e competenze di alto livello, che hanno solo le persone che, come me, provengono dall’élite governativa e imprenditoriale. Sono le persone che conoscono il piano e il sistema di cui sopra nei minimi dettagli, i soli che vi possono aiutare a salvarvi e ad aiutarvi a creare le condizioni per cui i vostri figli possano avere una vita prospera sotto l’insegna della libertà, nel mondo che verrà.

Io non so cosa chiedere in cambio per tutto quello che ho da dare e che dovrò fare per voi, ma so che insieme possiamo farcela.
Molti in passato, quando ho provato a spiegare cosa stava per succedere, mi hanno accusato di voler impaurire per fino di profitto. A niente è servito dire che se il mio obiettivo fosse stato quello di ingannare e impaurire, sarei rimasto dov’ero, nel governo e nelle multinazionali, ma adesso le cose sono cambiate. Adesso stanno succedendo cose che stanno facendo capire il pericolo imminente, e quindi c’è meno diffidenza, più apertura e più interesse a valutare proposte di soluzione.
La soluzione che ho da proporre non riguarda manifestazioni o rivolte, è autonoma, cioè non richiede il supporto e la collaborazione del governo o delle istituzioni, è una soluzione completamente pacifica e legittima e, cosa ancora più bella, è una soluzione dal grande valore etico e umanistico.

Non è una soluzione per tutti, perché richiede investimenti di capitale non indifferenti e di risorse di valore. Chi non ha questi capitali e queste risorse da investire, si può salvare, ma deve essere munito di grande capacità di pensiero critico e di forza d’animo perché il passaggio al mondo élite richiede l’apprendimento di verità che in molti casi sono diametralmente opposte alle menzogne che ci sono state raccontate per tutta la vita, menzogne che abbiamo accettato come verità, ma che verità non sono. Bisogna essere disposti a mettere in dubbio quasi tutto di quello in cui abbiamo creduto fino ad oggi, per arrivare a raggiungere un livello molto alto di ricchezza spirituale, tale da renderci molto produttivi e compatibili con la società dei benestanti. Chi è un grado di farlo è da considerare una mosca bianca.

Insieme, investitori e mosche bianche, ci impegneremo per raggiungere un alto livello di arricchimento economico e spirituale, guidati e supportati da business/life coach e imprenditori élite, direttori d’azienda provenienti dalle grandi marche e da esperti di settore.

Non si tratta di un corso di formazione imprenditoriale o di preparazione alla vita, si tratta di molto di più. Si tratta di un progetto basato sulla cooperazione e sulla sinergia di individui dotati di grande amore proprio e di grande senso di responsabilità, nonché di fame di riscatto e di vita vera, la vita come doveva essere, la vita che ci è stata portata via, che insieme daranno vita al progetto più importante, più significativo e più valoroso per l’umanità, degli ultimi cent’anni. Si tratta di un progetto in cui centinaia di persone, spero migliaia, in tutto il mondo, si daranno da fare, accomunati da un unico credo e da un’unica filosofia di vita, per creare le prerogative per un mondo migliore per moltissimi individui sani e capaci di dare, interessati a vivere alla massima espressione, in completa armonia con la natura e nel pieno rispetto delle leggi universali.

Se sei interessato a saperne di più scrivimi utilizzando il modulo sotto.

Cordiali saluti e tanti auguri a tutti,

Gabriele Cripezzi


Commenta