Il mondo è una merda di posto. Anzi no, il mondo della massa è un posto di merda, in cui vivere è diventato una farsa per psicopatici e sociopatici, o alla meglio, per zombie debosciati, che si accontentano di sopravvivere accontentandosi delle briciole, come fanno i topi.

Per fortuna esiste un altro mondo, in cui la vita può essere degna di chiamarsi tale, un mondo in cui gli uomini possono vivere come uomini veri, cioè sotto l’insegna della libertà e della prosperità. Questo è il mondo che ho visto, il mondo in cui ho vissuto, il mondo in cui voglio tornare, il mondo in cui spero riescano a entrare quei pochi meritevoli che ancora sono incastrati nel mondo della massa.

Chi sono i meritevoli? Sono persone che sanno vivere alla massima espressione, cioè quelli che hanno tanto potenziale e che lo vogliono sfruttare per fare il meglio di loro nel mondo, così da poter ottenere il massimo in cambio dalla vita. Tutto il resto è noia, fuffa, inutilità, sciempiaggine e mediocrità di cui non so cosa farmene, di cui il mondo non sa cosa farsene.

Ebbene… cari italiani, cari giovani, credetemi se vi dico che non c’è nient’altro nella vita di un uomo che dovrebbe avere più priorità del voler uscire da questo mondo di merda, popolato da uomini-topo, e voler entrare nell’altro mondo, quello degli uomini veri.

Quello che la gente chiama vita, nel loro mondino, non è vita, ma un rimasuglio di vita. Diamogli un altro nome… scegliamo il termine “esistenza”.

Esistere… che cazzo esistiamo a fare? Perché esistiamo? Qual’è il senso della vita di un uomo? Ma davvero pensate che la vita degli uomini-topo abbia un senso? Sendo voi… l’uomo è stato creato per esistere a questo livello di mediocrità?

Sapete in cosa siamo bravi? Nell’illuderci di avere una vita per cui valga la pena combattere. Che cagata… la mente; così potente ma allo stesso tempo così ingannabile.

Nasciamo con un potenziale infinito, che poi si riduce a un nulla, con il passare degli anni. Passiamo dall’avere un cervello favoloso, potenzialmente apace di contenere un anima da mille e una notte, ma che poi si trasforma in un contenitore di merda. Si, l’anima della gente è merda. Pensano di essere delle grandi cose, ma sono cacca. La gente è cacca, perché ha la cacca nel cervello.

Non sapete fare un cazzo, non sapete nemmeno più avere rapporti sani e costruttivi… ma che cazzo esistete a fare?

Ok… credete che sono stronzate? Bene… vi dimostro che invece è verità, e quando avrò finito, vi sentirete merdacce inutili a voi stessi e al mondo. Più leggerete, più vi sentirete assaliti da pensieri suicidi. No, scherzo, non scriverò tutto come sta, altrimenti poi vi tagliate le vene per davvero. Vi dirò quello che l’uomo è di bello, vi racconterò la natura dell’uomo, chi è e qual’è il senso della sua vita, con la speranza di essere utile a qualcuno, che magari dopo “essersi guardato allo specchio”, gli prende una fame di vita vera, da volersi staccare da tutto e da tutti coloro che potrebbero impedirgli di diventare un vero uomo, o una vera donna.

Sei pronto? Vuoi davvero sapere quello che nessuno ti ha mai detto su chi sei, su quale sia il senso della tua vita? Sei pronto a rimettere in discussione tutto? Oppure vuoi leggere solo per curiosità? Guarda, fatti un favore… se non sei veramente interessato a vivere alla massima espressione e se pensi che sono fuori di testa, non continuare a leggere, perché potresti rimanerci secco, vittima perenne di crisi esistenziali. Continua a leggere solo se davvero vuoi il massimo dalla vita e se pensi di poter essere capace di mollare tutto quello che ti potrebbe impedire di raggiungerlo.

Vabbè… ti ho avvertito… cazzi tuoi… clicca qui.