La Chiave del Matrix – Incontro Esclusivo

From: 1.500,00

Pay a 25% deposit per item
Category:

Description

Tutto quello che facciamo, dal mattino quando ci svegliamo alla sera quando andiamo a letto, è fare cose che siamo convinti ci servano a procurarci le cose che ci servono per star bene, cioè a procurarci benessere.

Stare bene è lo scopo di ognuno di noi, ma al mondo d’oggi sono pochissimi quelli che possono dire di stare davvero bene, e questi sono quelli che conoscono le verità.

Le verità su cosa? Su come funziona il mondo, più precisamente, le verità su come funziona il Sistema.

Il Sistema è il meccanismo su cui si basa la vita di ogni uomo sulla Terra. Ognuno di noi è un ingranaggio di questo meccanismo e con le nostre attività, svolte a fini economici e non, contribuiamo a far muovere questo meccanismo, e anche a farlo evolvere, cioè a renderlo sempre più efficace ed efficiente.

Chi non conosce questo meccanismo, non sa come funziona il mondo, e chi non sa come funzione il mondo, finisce per essere sfruttato, in un modo o nell’altro, chi più chi meno, da coloro che, invece, lo conoscono.

Ci sono individui che di mestiere fanno gli ingannatori, individui pagati per mentire alle persone, perché più persone sono ignoranti e ingannati, più benessere e più potere ottengono alcuni.

Con il passare degli anni, il divario, sotto forma di benessere e potere, fra gli ingannati e gli ingannatori, è cresciuto sempre di più, e siamo oggi al punto in cui quelli che stanno bene vivono nel lusso, mentre quelli che stanno male non hanno più nemmeno gli occhi per piangere. I primi sono il 10% della popolazione mondiale che si gode il 90% della ricchezza totale della Terra, i secondi sono il 90% della popolazione che si deve accontentare del misero 10% della ricchezza, cioè delle briciole.

I dati sulla distribuzione della ricchezza dimostrano, in soldoni, che il mondo oggi è diviso fra super benestanti e disperati. Non esiste più la classe media, così come non esiste più la possibilità di avere una vita dignitosa, lavorando. Infatti, quelli che stanno bene, non lavorano, nel senso che non scambiano il proprio tempo per denaro.

Cosa fanno per procurarsi reddito quelli che stanno bene, cioè i super benestanti? Investono.

Fra tutte le cose che l’uomo può investire a fini di profitto, oltre al suo tempo e energie, ci sono gli uomini. Quando la maggior parte della produttività di un uomo, cioè del frutto del suo lavoro, finisce nelle tasche di altri, allora si smette di parlare degli uomini come risorse umane, e si comincia a parlare di schiavitù. Gli schiavi non sono risorse umane, sono capitale umano, esseri umani di proprietà di altri, che beneficiano dal loro lavoro.

Nel sistema economico capitalista, chi possiede capitali e li investe va a stare sempre meglio, chi invece lavora va a stare sempre peggio. Questo perché il valore del lavoro diminuisce sempre di più con l’aumentare del progresso tecnologico.

Negli ultimi decenni, con l’aumento delle capacità produttive delle macchine e dei robot, il valore delle risorse umane, cioè degli uomini, è diminuito sempre di più, e siamo al punto in cui la maggior parte degli umani in vita oggi, anche quelli in età produttiva, valgono poco o nulla, proprio perché sostituibili dalle macchine.

Cosa c’entra tuto questo con l’inganno, con le verità e con le menzogne? C’entra, perché una delle più grandi menzogne che ci sono state raccontate, era che il lavoro nobilita l’uomo.

E’ una menzogna che ha permesso ad alcuni imprenditori senza scrupoli, di avere sempre più uomini a propria disposizione, per procurarsi reddito e per generare profitto.

Questi imprenditori senza scrupoli sono la minoranza degli imprenditori, ma sono quelli più potenti, i più ricchi, i più facoltosi, quelli che vivono secondo il concetto che “al malessere delle masse corrisponde il benessere di pochi”, cioè di loro, che sono una parte dell’élite, cioè del 10% di cui sopra, quella malsana, quella criminale, appunto.

C’è un’élite sana, composta da uomini sani, che invece di procurarsi benessere causando malessere agli altri, creano le condizioni affinché anche altri possano fare altrettanto.

La differenza sostanziale fra i primi e i secondi, cioè fra i sani e i criminali, è l’uso che fanno del Sistema, o meglio, dell’utilizzo che fanno della conoscenza sul Sistema e della loro preparazione su come si sfrutta per procurarsi benessere. I primi ne fanno un buon uso, i secondi no.

Una cosa hanno in comune questi due gruppi di persone, e questa cosa è la conoscenza del Sistema, cioè sanno come funziona il mondo, perché lo ripeto, il Sistema è il meccanismo su cui si basa la vita di ognuno di noi, di ogni uomo sulla Terra. Queste persone sanno la verità su come funziona il mondo, e questa conoscenza fa di loro dei NON INGANNABILI.

Morale della favola, se vuoi essere un uomo libero, devi conoscere il Sistema e devi imparare a sfruttarlo.

Se sei parte del 90% della popolazione che vive con le briciole (10% della ricchezza totale della Terra), sei parte di quelli che non sanno come funziona il mondo, ed è proprio questa ignoranza la causa di tutti i tuoi mali, la vera ragione per cui sei uno schiavo.

Ecco a te la soluzione al problema schiavitù e la chiave del Matrix: imparare le verità su come funziona il mondo, per sfruttare il Sistema.

Sono uno dei sei massimi conoscitori del Sistema, e sono tornato in Italia per insegnarlo a chiunque abbia a cuore il proprio futuro, il futuro dei propri figli e il futuro dell’Italia. Più persone impareranno a farlo, più probabilità avrete di salvarvi dal Matrix e dal Grande Reset, più probabilità avremo, tutti insieme, di risanare la distribuzione della ricchezza nel mondo.

Devi imparare a vivere secondo le verità che sono state tenute nascoste alle masse, per secoli. Per farlo, dovrai riuscire a rimettere in discussione tutto quello in cui credi, perché sei sei parte della massa schiava, sei un ingannato, cioè una persona che ha accettato molte menzogne come verità, anche su cose di primaria importanza come, per esempio, chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo… qual’è il significato della nostra esistenza, e molto altro.

“Darsi da fare per procurarsi le cose che ci servono per stare bene, creando le condizioni affinché anche altri possano fare altrettanto” è il concetto di reciprocità su cui si basa il progresso e l’evoluzione dell’umanità, e quindi il concetto su cui si basa l’esistenza degli uomini veri, degli uomini sani, degli uomini di successo, come quelli che spero tu e molti altri vogliate diventare.


Cos’è il Matrix

Il Matrix (e non LA Matrix, come lo chiamano gli italiani, che traducono la parola dall’inglese all’italiano) è sinonimo di condizionamento psicologico. A parte alcuni che stanno al vertice della piramide della gerarchia del mondo, siamo tutti, chi più chi meno, vittime del Matrix. Il Matrix diventa un problema, quando il condizionamento psicologico è tale da metterci in condizione di esistere nell’interesse di altri, più che nel proprio. Quando questo avviene, possiamo considerarci schiavi.

E’ la schiavitù moderna, una condizione in cui vive il 90% della popolazione mondiale, le maggiori vittime del Matrix.

Descrivere il condizionamento psicologico che fa dell’uomo uno schiavo è comoplesso e richiede molto tempo, ma il succo del discorso è che perché gli schiavi continuino a sbattersi per i loro padroni, è necessario che non si rendano conto di essere schiavi, cioè devono credere che quello che fanno, lo fanno nel loro interesse. Non solo… gli schiavi, per continuare a esserlo, devono anche essere speranzosi che le loro condizioni di vita, prima o poi, in un modo o nell’altro, vadano a migliorare.

In altre parole, il condizionamento psicologico è l’inganno. La mente è ingannabile, e più siamo ignoranti, più soggetti siamo a credere in menzogne.

Le menzogne ci vengono raccontate attraverso i mass-media, i film, le canzoni e la scuola, ma anche per mezzo della bocca dei nostri genitori, anche loro ingannati, prima di noi.

L’uomo mente, perché sa che mentendo ottiene benefici e raggiunge obiettivi. La menzogna fa parte di noi, di ognuno di noi. Molte delle menzogne in cui crediamo, ce le raccontiamo da soli. Si chiama vita.

La menzogna fa parte della vita di tutti noi. Mentire è umano e naturale, cioè fa parte del naturale funzionamento della mente.

Il problema, schiavitù, sorge quando quello le cose in cui crediamo sono più menzogne che verità, cioè quando il nostro credo composto da menzogne più che da verità.

Il nostro credo è l’insieme di ideali, principi e valori, che tutti insieme ci indicano la rotta da seguire per procurarci le cose che ci servono per star bene e per sentirsi realizati in questo mondo. Pensa al tuo credo come alla tua bussola interna.

La stragrande maggioranza delle persone crede in ideali, principi e valori sbagliati, che non li portano da nessuna parte di buono, se non a essere schiavi. La gente, il 90% della popolazione mondiale, ha la bussola sballata, il cui ago gli dice di dirigersi in una direzione sbagliata, cioè una direzione che non porta loro a procurarsi le cose che gli servono per stare bene e per sentirsi realizzati in questo mondo.

Fra le cose che ci servono per stare bene e sentirsi realizzati, c’è la consapevolezza di essere utili alla società in cui viviamo, o meglio, la conspevolezza di essere in grado di contribuire positivamente alla società. Questo perché siamo entità sociali (non animali sociali, come ci chiamava Aristote). Questo per dire che se vogliamo stare bene, dobbiamo impegnarci affinché anche altri stiano bene. In altre parole, il benessere degli altri è essenziale al nostro, e più ci impegnamo affinché anche gli altri stiano bene, più possiamo dire di contribuire positivamente alla società.

Viviamo in un mondo popolato, per la maggior parte, da persone che hanno la bussola sballata, al punto in cui, non solo non sono capaci di contribuire positivamente alla società, ma al punto di essere dannosi e deleteri alla società. La stragrande maggioranza di queste persone crede così fermamente in quello che crede, che combattono chiunque si provi a far capire loro che credono in cose sbagliate, fino al piunto che molti ucciderebbero pur di difendere quello in cui credono. Per questo motivo, il risanamento del mondo conseguente a una rieducazione di massa, è pura utopia.

Il credo è la parte più profonda del nostro io, ed è la parte che fa della mente una mente fallace e fallimentare, o di successo. Viviano in un mondo popolato in maggioranza da persone fallaci, programmati (condizionamento psicologico) a fallire. Il mondo sta fallendo perché siamo troppi a credere in CAZZATE senza senso, cioè cose che non sono né spiegabili logicamente, né comprensibili per mezzo della ragione.

“La religione è utile per governare i “rozzi popoli”, ma gli uomini superiori seguono la ragione ed a loro spetta il governo dei popoli.” – Giordano Bruno

Siamo un branco di rozzi che hanno creduto a storielle inventate da uomini fantasiosi, che hanno fatto della menzogna il loro successo, e che grazie alla menzogna hanno raggiunto un gran potere nel mondo, il potere di fare della gente tutto quello che vogliono, senza il rischio di essere puniti.

Non è vero. Tutte queste persone stanno per essere punite, da persone superiori a loro, che li elimineranno, così come elimineranno tutti quelli che, a causa della bussola sballata, sono deleteri alla società e all’umanità.

Stiamo entrando in un periodo di bonifica della Terra, che è quella cosa che molti conoscono come Grande Reset, e la Chiave del Matrix è lo strumento che bisogna avere per evitare di fare la fine del topo.


La Chiave del Matrix

La Chiave del Matrix è lo strumento grazie al quale puoi tornare a essere sovrano di te stesso e a prosperare in libertà.

La Chiave del Matrix è la cosa di cui tutti hanno bisogno ma che pochissimi vorranno, che sono quei pochissimi che sono disponibili a rimettere in discussione tutto quello in cui credono, e quindi se stessi, perché siamo quello in cui crediamo.

La Chiave del Matrix sono le verità che non ti sono mai state dette su come funziona il mondo, verità che sono state tenute nascoste alle masse, per secoli.

Sono le verità conservate all’interno di un gruppo di persone ai vertici della gerarchia mondiale, alla fine della tana del Bianconiglio.


Il prezzo comprende:

  • Alloggio in appartamenti completamente arredati e forniti di tutto il necessario per il pernottamento e per la toilette.
  • 1 colazione, 2 pranzi e 1 cena