Sviluppo Business nel XXI Secolo

Dall’avvento del fenomeno conosciuto come globalizzazione, fare impresa è diventato molto più difficile, ma anche molto più remunerativo. Le potenzialità di arrichimento sono stratosferiche, ma bisogna essere competenti in materie che vanno oltre quelle prettamente inerenti ai soldi, come l’economia e la finanza. Questi “super competenti” sono il 10% della popolazione mondiale, in diminuzione, che diventa sempre più ricca e sempre più potente.
Non esistono più le mezze misure, la classe sociale media sta sparendo, lasciando il posto a un’élite di Super Paperoni e alle masse che stanno accettando la sopravvivenza, accontentandosi di quello che gli è concesso dai governi, i loro padroni. Puoi essere un milionario che diventa sempre più ricco, oppure uno che lavora per campare. Se rientri nella seconda categoria, allora fai parte della massa che si spacca la schiena per far arricchire gli altri, i milionari e l’élite governativa, appunto. Non importa che tu sia dipendente o lavoratore autonomo. Se non sei un investitore, sei uno che lavora per campare e questo fa di te una vittima del sistema che punta ad impoverire le masse sempre di più, perché un popolo povero lo si controlla meglio e si da più da fare. La pressione fiscale è il più piccolo dei mali, nonostante sia il problema più sentito dai titolari di partita IVA. Il problema delle persone, delle masse che vivono nel “mondino”, è molto più grande e molto più grave, e comprende tutti gli aspetti della vita, dalla salute all’istruzione, dalla giustizia alle religioni. Il problema è così grande che sono pochissimi a riconoscerlo e ad accettarlo come verità. Questi ultimi sono coloro che hanno una speranza di successo nella vita, e sono quelli in grado di capire alcuni concetti fondamentali che gli permetteranno di passare al mondo dell’élite, quel mondo dove è concesso arricchirsi, prosperare e vivere da uomini liberi. 

Dopo quasi vent’anni di “militanza” nelle multinazionali e in agenzie governative, ho deciso di tornare in Italia per investire nel mio paese, anche informando e formando queste “mosche bianche”, con la speranza di riuscire a risanare, anche se di poco, gli equilibri di distribuzione della ricchezza, che hanno già raggiunto un livello di disuguaglianza molto drammatico.

G&G Group

Clienti