Benvenuto

Il mondo per come lo conosciamo noi sta per finire e uno nuovo sta per cominciare. Nel nuovo mondo, cose come libertà, prosperità e felicità saranno un lusso per pochissimi individui eccellenti, sotto l’aspetto delle capacità produttive e di contribuzione al progresso dell’umanità.

Stiamo per entrare in una fase di transizione fra due epoche, che moltissimi vivranno come un inferno, mentre altri, spero molti, vivranno come una benedizione. 

Sono tornato in Italia dopo quasi vent’anni, con la speranza di aiutare più italiani possibili a rientrare fra i “benedetti”.

Come molti sanno, ad ogni grande crisi corrispondono grandi opportunità di crescita e di arricchimento; la crisi che sta per arrivare sarà ricordata come la crisi più grave della storia, ma anche come la crisi che avrà permesso ad alcuni di ricoprirsi d’oro, in tempi record. Sono coloro che riusciranno ad agire d’anticipo sul cambiamento produttivo, economico, finanziario e istituzionale, un cambiamento necessario a ripristinare gli equilibri fra produttività e consumi e gli equilibri nella distribuzione della ricchezza.

Chi sei?

Sono un ex dipendente di agenzie governative e di aziende di proprietà delle multinazionali, uno che ha avuto una gran fortuna, quella di riuscire a scoprire come funziona il mondo per davvero, il perché di tutto quello che è successo negli ultimi tre secoli e che sta succedendo ai giorni nostri: creazione di un mondo migliore, un mondo in cui gli uomini potranno vivere in equilibrio perpetuo con la natura, secondo una ben precisa filosofia di vita che i padroni di tutto hanno tenuto nascosto alle masse, per secoli.

Sono molto altro, ma questo è quanto posso dire pubblicamente.

Di cosa ti occupi?

Di insegnare alle persone come funziona il mondo, per davvero, e di aiutarle a vivere alla massima espressione.

Di preciso cosa fai?

Informo, preparo e supporto le persone ad aver successo nella vita.

Come lo fai?

A chi ti rivolgi?

A tutti coloro che non si accontentano di sopravvivere ma che vogliono vivere.

A chi non ci sta a farsi tenere per le palle da nessuno (libertà d’azione e sovranità individuale).

A tutti coloro che hanno a cuore il proprio futuro e il futuro dei propri figli.

A chi vuol contribuire parecchio al progresso sociale e dell’umanità.

A chi sceglie di muovere il cu** invece di aspettarsi che i governatori si prendano cura di loro (reddito di cittadinanza, meno tasse e “più pilu per tutti!”)