Il Sistema è il meccanismo sulla base del quale tutto, nel mondo, funziona. La vita di ognuno di noi funziona in base a questo meccanismo, il che significa che il Sistema è il mondo e il mondo è il Sistema.

Chi conosce il Sistema produce sempre di più e contribuisce sempre di più al progresso, mentre chi

non lo conosce, ne rimane schiacciato sotto, come da un rullo compressore.

Molti sostengono, sbagliando, che il Sistema sia la causa del malessere sofferto dalla gente, dalla massa. Non è vero; la causa della sofferenza della gente è da ricercare nell’ignoranza di troppi, sul Sistema.

Il 90% della popolazione mondiale non sa come funziona il Sistema, sa poco o nulla sul Sistema, motivo per cui sempre più persone, fin dall’inizio degli anni ’90, in Italia, sono andati a stare sempre peggio, cioè hanno dovuto accontentarsi di sempre meno, nonostante lavorassero sempre di più.

Per farla breve (i dettagli a riguardo li fornisco a voce durante gli incontri di persona), la Terra sanguina perché la stragrande maggioranza delle persone non sa come si sta al mondo, e questa ignoranza permette a qui pochi che al mondo ci sanno stare, perché conoscono il Sistema, di approfittarsi di tutti gli altri.

In meno di venticinque anni, in Italia siamo passati da lavorare per vivere, al vivere per lavorare. Le nuove generazioni non sanno nulla di come si stava negli anni ’70, ’80 e ’90, ma chi fa parte della mia generazione, cioè anni ’60, sa cosa intendo.

Prima bastava il reddito di una sola persona a crescere una famiglia e dei figli, mentre adesso moltissime famiglie fanno fatica a sbarcare il lunario, anche con il reddito di due persone.

Noi siamo stati cresciuti dalle nostre mamme e dai nostri papà, le generazioni recenti, quelli che nei paesi anglo-sassoni chiamano i millennials, sono stati cresciuti dai nonni e dallo Stato (asili e scuole).

Il mondo negli ultimi vent’anni è andato sempre più a rotoli per sempre più persone, ma è andato a migliorare, moltissimo, per un numero sempre più piccolo di persone, e questo perché il mondo è diventato un luogo molto difficile, in cui vivere secondo il vero senso della vita, produrre, è diventato un arte per pochissimi artisti.

Dall’inizio del 2020 la gente si sta rendendo conto che qualcosa di molto brutto sta per succedere, ma nemmeno i più perspicaci sanno cosa, esattamente. Quello che sta per succedere è un cambio di Sistema, che causerà la perdita di molti diritti, se così vogliamo chiamarli, fra cui il diritto al lavoro, alla salute e alla procreazione.

LAVORO Moltissime aziende chiuderanno, lasciando moltissime persone senza lavoro e senza possibilità di procurarsi reddito. Le macchine e i robot, dotati di intelligenza artificiala, prenderanno il posto di sempre più persone all’interno di aziende, sia pubbliche, che private. Le chiamano aziende zombie, e sono le micro, piccole e medie imprese (PMI) destinate al fallimento, aziende che hanno le ore contate, in quanto non più capaci di tenere il passo con le grandi.

SALUTE – Le medicina ha fatto passi da gigante negli ultimi decenni, ma saranno pochi a beneficiare di questo progresso, perché la gente non potrà permettersi i costi per i trattamenti, che non saranno più pubblici, ma accessibili solo ai più abbienti.

PROCREAZIONE – Non vogliono che la massa si riproduca. Senza entrare nel dettaglio di come fanno a ridurre lo sviluppo demografico (growth rate), i dati indicano che questo è quello che sta succedendo.

Non è una questione di naturalità, ma dell’impegno di alcuni nel far si che ci siano sempre meno nascite e sempre più decessi.

I vaccini, specialmente quello per il Covid-19 (un virus creato in laboratorio per scatenare un’emergenza sanitaria che poi sarebbe stata rimediata per mezzo della vaccinazione di massa), sono uno degli strumenti a loro disposizione per far contenere sempre più le nascite e per eliminare sempre più velocemente gli anziani. Infatti, gli ultimi vaccini sono stati creati per distruggere il sistema riproduttivo, specialmente quello dei giovani.

Morale della favola, il mondo per come lo consociamo noi sta per finire e uno nuovo sta per cominciare. Nel nuovo mondo, pochi saranno i liberi che potranno vivere secondo natura, e questi saranno i massimi conoscitori del Sistema e quelli che il Sistema lo sanno sfruttare al massimo, per contribuire parecchio al progresso dell’umanità.

Si chiamano Super Humans, e sono individui che sanno vivere alla massima espressione.